Come investire nell'arte

il parere del "IlSole24Ore"

Se siamo convinti di questo e osserviamo anche quanto fanno altri Stati come il Regno Unito e la Francia, tanto per non andare lontano, scopriamo che l’arte, la produzione culturale e il suo indotto rappresentano un motore per moltissime attività di sviluppo sociale ed economico. Una sorta di humus, di sperimentazione continua senza scopi immediati che produce innovazione, nuova ricchezza e welfare sociale. Ancora oggi l’industria tessile fiorentina è tributaria della grande pittura della sua città. Il quartiere South Bank di Londra cosa sarebbe oggi senza la Tate? Come mai i grandi centri di ricerca dal Cern al Mit di Boston e all’Harvard University hanno deciso di aprire spazi e laboratori per gli artisti? Perché l’arte crea valore… Leggi tutto…